Ue, possibile clausola per revisione bilancio in 2015-16 -Moavero

giovedì 30 maggio 2013 10:11
 

ROMA, 30 maggio (Reuters) - Nella discussione all'interno dell'Unione europea sul prossimo bilancio si fa strada l'idea di inserire una clausola di revisione dei conti tra il 2015 e il 2016, ha detto oggi il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero Milanesi.

Tale clausola, ha aggiunto il ministro, potrebbe essere vantaggiosa per le politiche sull'occupazione giovanile, consentendo di aumentarne il bilancio in corso d'opera.

"Il Parlamento e il Consiglio (europeo) stanno discutendo e questo potrebbe portare all'inserimento di una clausola di revisione molto importante per due ordini: facciamo oggi un bilancio fino al 2020 in una situazione di crisi, un bilancio che si proietta fino al 2020, quando la crisi dovrebbe essere superata e ci potrebbe essere bisogno di politiche di crescita", ha detto Moavero nel corso di un'audizione in Senato sui risultati del Consiglio europeo straordinario della settimana.

"Una revisione nel 2015-2016 potrebbe aumentare linee di bilancio innovative. In particolare per l'Italia è importante la linea sulla lotta alla disoccupaziome giovanile. Attualmente si prevedono 6 miliardi in sette anni, che non sono pochi... Se questa linea fosse impegnata subito, già dal 2014, si potrebbe poi fare la revisione e aumentarme la dotazione", ha detto il ministro.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia