PUNTO 1 - Sanità, governo si impegna a stop 2 mld ticket in 2014 - Rossi

lunedì 27 maggio 2013 17:32
 

(Aggiorna storia con dichiarazioni Rossi)

ROMA, 27 maggio (Reuters) - Il governo si impegna a evitare l'aumento per ulteriori 2 miliardi dei ticket sulle prestazioni sanitarie a partire dal 2014, dopo la sollecitazione delle Regioni.

Lo riferisce su Facebook il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, al termine dell'incontro del governo con la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome sul Patto di stabilità interno e sui futuri provvedimenti di politica economica.

"Abbiamo aperture importanti. Sulla sanità il capo del governo ha detto che è impegnato a eliminare lo scatto dei ticket per due miliardi dal 2014", scrive Rossi secondo il quale Letta ha detto: "Anche io non voglio che i cittadini si trovino a gennaio con questo ulteriore balzello".

Stamani il governatore dell'Abruzzo, Gianni Chiodi, aveva definito "inaccettabile" l'aumento dei ticket.

La prima manovra correttiva del luglio 2011 ha previsto dal primo gennaio 2014 nuove "misure di compartecipazione" alla spesa sanitaria da parte dei contribuenti.

La nota di Palazzo Chigi a conclusione della riunione parla genericamente della costituzione della Commissione governo-Regioni sui ticket sanitari.

Secondo Rossi, il governo è disposto a discutere anche sulle riforme istituzionali. "La mia proposta è che si elimini l' attuale Senato e si istituisca il Senato delle regioni e dei comuni con consiglieri regionali e sindaci, risparmiando 380 milioni".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia