Chiusura procedura Ue dà a Italia margini su bilancio 2014 - Letta

lunedì 27 maggio 2013 13:18
 

ROMA, 27 maggio (Reuters) - L'uscita dalla procedura europea per disavanzo eccessivo dà all'Italia nuovi margini sul bilancio del 2014 ma non libera risorse nell'immediato.

Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, incontrando le Regioni a Palazzo Chigi, secondo quanto riferisce uno dei partecipanti.

"La chisura della procedura ha un impatto sul bilancio del 2014, non libera risorse immediate per quest'anno", ha detto Letta secondo la fonte.

Il 13 maggio scorso due fonti governative avevano detto a Reuters che l'Italia vuole chiedere all'Europa di aumentare il rapporto deficit/Pil del prossimo anno di circa mezzo punto percentuale, come nel 2013.

In un'intervista al quotidiano 'La Stampa', il ministro degli Affari Regionali Graziano Delrio conferma la notizia parlando di un margine sul deficit pari a "7-10 miliardi, 12 nelle previsioni più ottimistiche".

Il ministero dell'Economia si mantiene per ora prudente e aspetta di vedere quali raccomandazioni la Commissione europea farà all'Italia il 29 maggio, al momento di formalizzare la richiesta di chiusura della procedura.

"Vedremo dall'insieme di queste raccomandazioni come utilizzare gli spazi di manovra del 2014", ha detto giovedì scorso il titolare del Tesoro, Fabrizio Saccomanni, evitando di fornire indicazioni su come il governo intende rivedere gli obiettivi di deficit.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia