Italia, Commissione Ue proporrà uscita da procedura deficit - fonte

lunedì 27 maggio 2013 10:46
 

BRUXELLES, 27 maggio (Reuters) - Il 29 maggio la Commissione Ue proporrà l'uscita dell'Italia dalla procedura di deficit eccessivo, unendo alla proposta le sue raccomandazioni a partire da quelle sul futuro dei conti pubblici.

Lo dice una fonte Ue.

"La Commissione mercoledì (29 maggio) raccomanderà per l'Italia l'uscita dalla procedura di deficit eccessivo. Poi saranno gli stati che dovranno confermare questa proposta" spiega.

"La Commissione accompagnerà la proposta con le sue raccomandazioni a partire da quelle sul consolidamento dei conti pubblici" aggiunge.

All'Italia, precisa il vicepresidente della Commissione Ue Antonio Tajani in un colloquio con 'Il Messaggero', verrà raccomandato di procedere nella direzione delle riforme bancaria, della burocrazia e nella riduzione del debito.

In vista della probabile archiviazione della procedura, sabato si è tenuto un vertice tra il presidente del Consiglio Enrico Letta, il vice Angelino Alfano e il ministro dell'Economia Fabrizio Saccomanni per delineare una strategia che consenta di sfruttare i maggiori spazi di spesa, pur tenendo come barriera invalicabile il limite del 3% nel rapporto deficit/pil.

In un'intervista a 'La Stampa', il ministro degli Affari Regionali Graziano Delrio parla di un margine di spesa aggiuntivo di "7-10 miliardi, 12 nelle previsioni più ottimistiche" che permetteranno di aumentare il deficit dello 0,5%, rispetto all'1,8% nominale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...