Credito, rilancio cartolarizzazioni per aiutare imprese- Mersch (Bce)

venerdì 19 aprile 2013 08:21
 

ROMA, 19 aprile (Reuters) - Il problema della riduzione del credito alle imprese può essere superato anche rilanciando lo strumento delle cartolarizzazioni, un mercato una volta importante in Italia. Lo ha detto in una intervista a Il Sole 24 ore Yves Mersch, membro del comitato esecutivo della Bce, sottolineando che la banca centrale è pronta ad aiutare le imprese.

"Siamo pronti ad agire, ma solo nella nostra area di competenza e forse in collaborazione con altre istituzioni che hanno responsabilità su questo, come le banche di sviluppo" spiega Mersch.

"Possiamo esaminare se ci sono colli di bottiglia nell'uso di attività finanziarie da usare come collaterale per finanziarsi alla Bce. Per esempio, l'Italia aveva un mercato importante di cartolarizzazioni. Si è ridotto anche se ora si sta riprendendo".

Alcuni giorni fa lo stesso Draghi aveva spiegato che la Bei, insieme ai governi, potrebbe fornire parte dell'incentivo necessario a sostenere il rischio di finanziamento delle Pmi, le imprese più colpite da questa stretta al credito. .

Puntare sulle cartolarizzazioni potrebbe essere una chiave per sbloccare il credito, ma Mersch osserva che la difficoltà potrebbe essere anche nel sistema di regolamentazione di questo strumento, più che nel rischio vero e proprio legato al finanziamento della piccola impresa.

"È un problema legato alle Pmi o a questioni di regolamentazione? Il capitale da accantonare aumenterà di 5 volte rispetto ad altre classi di attivo", osserva Mersch.

"Vanno fatte delle analisi: come far ripartire le cartolarizzazioni nel contesto europeo, dove vediamo che le Abs hanno risultati molto migliori delle aspettative dei regolatori? Si dice che sono troppo rischiose sulla base dell'esperienza dei mutui subprime negli Usa. Una regola del genere è come fissare i premi delle polizze di assicurazione contro le inondazioni in una città come Madrid sulla base dell'esperienza di New Orleans".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...