Btp in rialzo su ampia liquidità, spread sotto 300 pb, bene brevi

giovedì 18 aprile 2013 12:38
 

MILANO, 18 aprile (Reuters) - Andamento positivo in
mattinata per l'obbligazionario italiano, supportato dalla
caccia ai rendimenti da parte degli investitori e dalla
prospettiva di un taglio del costo del denaro nei prossimi mesi.
    "Sul mercato c'è tanta liquidità visto l'orientamento
espansivo della banche centrali, in testa quella giapponese. Il
problema è farla rendere. E i tassi dei Btp sono attraenti",
dice un operatore.
    Ieri il consigliere tedesco alla Bce Jens Weidmann,
governatore della Bundesbank, in un'intervista al 'Wall Street
Journal' sembrava aprire alla possibilità di un taglio del costo
del denaro, attualmente al minimo storico dello 0,75%.
     "In questi ultimi giorni il tratto decennale è stato il più
richiesto. Stamane, visto che sembrano essere aumentate le
prospettive di un taglio dei tassi da parte della Bce, si è
visto qualche acquisto in più sul breve", nota un secondo dealer
da Milano. 
    Resta dunque sullo sfondo l'incerto quadro politico
nazionale e la prima votazione per l'elezione del Presidente
della Repubblica, considerata da molti osservatori l'anticamera
per una qualche forma di alleanza mirata alla formazione di un
governo, a ormani quasi due mesi dalle elezioni.
    "In questo momento la politica resta in secondo piano.
Vediamo cosa succede, ma per quanto riguarda i conti pubblici la
strada è tracciata da qui all'anno prossimo, quindi qualsiasi
cosa succeda, non mi aspetto reazioni all'insegna del panico",
dice il dealer milanese.
    Intorno alle 12,25 lo spread di rendimento tra titoli di
Stato italiani e tedeschi a dieci anni scende a 296 punti base
dai 302 punti base della chiusura di ieri, con
il tasso del decennale italiano che scende al 4,20% dal 4,251%
del finale di seduta di ieri.
    La prospettiva di un ulteriore allentamento monetario
all'interno della zona euro ha favorito il buon esito dell'asta
spagnola, con Madrid che ha collocato 4,7 miliardi sulle
scadenze a 3, 5, 10 anni, a tassi in calo.
    Sempre nel comparto dei lunghi, Parigi ha collocato 7,91
miliardi su un range di offerta di 7-8 miliardi, in un'asta
definita solida dagli analista, con il tasso della scadenza a
cinque anni sceso al minimo storico dello 0,73%.
    L'Irlanda ha infine assegnato 500 milioni di titoli tre
mesi, a un tasso medio dello 0,195%, ricevendo richieste 4,8
superiori all'offerta. 
    
 =========================== 12,25 ============================ 
 
FUTURES BUND GIUGNO         146,05   (-0,18)           
FUTURES BTP GIUGNO          113,12   (+0,42)           
BTP 2 ANNI  (MAR 15)    101,692  (+0,106) 1,574%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   110,420  (+0,407) 4,206%
BTP 30 ANNI (SET 40)   100,625  (+0,438) 5,018% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   46            47 
BTP/BUND 2 ANNI          156           168        
BTP/BUND 10 ANNI       296           302  
livelli minimo/massimo              295,0-301,2  292,9-303,8   
BTP/BUND 30 ANNI       282           287        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   263,0         261,5   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   81,2         77,4       
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia