18 aprile 2013 / 13:53 / 4 anni fa

PUNTO 1- Tesoro studia Btp indicizzato inflazione Italia per istituzionali

(Aggiunge dettagli, background)

MILANO, 18 aprile (Reuters) - Il Tesoro ha allo studio l‘emissione di un Btp indicizzato all‘inflazione italiana di tipo standard, come il BTPei, rivolto a investitori istituzionali, a lunga scadenza.

Lo ha detto Maria Cannata, responsabile della gestione del debito per il ministero dell‘Economia, a un convegno in occasione del Salone del risparmio.

“Per catturare un maggior numero di investitori istituzionali ci si domanda se non si possa proporre un Btp indicizzato all‘inflazione italiana ma di tipo standard, con l‘accumulazione della rivalutazione all‘inflazione a scadenza invece che subito come nel caso del Btp Italia”, ha detto Cannata.

“A questo punto per gli investitori istituzionali la scadenza sarebbe più lunga di quella del Btp Italia e oltre la vita media del debito: la scadenza classica è quella del decennale”.

La dirigente del Tesoro ha ribadito la propria sorpresa per la domanda pervenuta per l‘ultimo Btp Italia “andata al di là delle nostre aspettative, ma anche dei nostri desiderata visto che non volevamo fare il bis dell‘emissione di ottobre [quando il precedente Btp Italia ha raccolto 18 miliardi]”

“Probabilmente il fatto stesso che abbiamo comunicato la possibilità di una chiusura anticipata ha accelerato l‘afflusso degli ordini. Nel vissuto degli italiani c‘è una storia di inflazione che rende gradito questo strumento, che offre una certa sicurezza perché ogni sei mesi c‘è il recupero dell‘inflazione” ha spiegato.

PER ISTITUZIONALI ESIGENZE IN PARTE DIVERSE SU INDICIZZATI

Per gli investitori istituzionali potrebbe essere invece più appetibile “l‘accumulazione a scadenza e allora si potrebbe studiare un Btp, sempre indicizzato all‘inflazione italiana, ma con la struttura dei BTPei” dice Cannata.

“Lo scorso anno abbiamo fatto delle indagini tra gli investitori che ci hanno detto che non c‘era un grande appetito per i linker standard. Ma ci potremmo ripensare” aggiunge, ricordando che da due anni l‘inflazione italiana è tornata ad essere superiore a quella della zona euro a cui è indicizzato il BTPei.

La Francia emette Oat indicizzati sia all‘inflazione europea, sia a quella nazionale, entrambi di tipo standard. “Storicamente era la Francia ad essere utitizzata come mercato di riferimento per le emissioni indicizzate all‘inflazione, ma ora il nostro outstanding e quello francese si stanno equilibrando” commenta.

Il comparto degli indicizzati all‘inflazione resta tra le strategie del Tesoro che da una parte vuole diversificare le emissioni e i mercati, dall‘altra ha per questo strumento una copertura naturale negli introiti fiscali che crescono con l‘inflazione, spiega la responsabile per la gestione del debito.

“Nel 2012 i titoli legati all‘inflazione europea hanno sofferto, soprattutto per problemi di rating, ma ora si sono ripresi” dice.

Si tratta adesso di pensare come fare alla prossima emissione di Btp Italia per contenere la size.

“Il problema non è la gestione del titolo, bensì la sua scadenza” spiega Cannata. “La questione nasce dal fatto che la scadeza 2017 è già abbastanza pesante. Si potrebbe pensare a una scadenza diversa da quella dei quattro anni, ma occorre tenere presente il destinatario principale di questo strumento, che è la clientala retail. Di strumenti a 5 anni ne abbiamo già - il Btp e alcuni CCTeu - mentre un sei anni potrebbe essere considerato troppo lungo da un retail” dice, ribadendo che una soluzione potrebbe essere trovare “un meccanismo di riparto”. .

(Gabriella Bruschi, Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below