Pop Vicenza avvia iter per cessione portafoglio Npl da 1,3 mld -fonti

mercoledì 17 aprile 2013 17:30
 

MILANO, 17 aprile (Reuters) - La Banca Popolare di Vicenza ha avviato il processo per cedere un portafoglio di non-performing loans (Npl) da circa 1,3 miliardi di euro.

E' quanto dicono a Reuters due fonti vicine al dossier, aggiungendo che l'advisor dell'operazione è Rothschild.

"La Vicentina ha avviato un processo per cedere un portafoglio di Npl da 1,3 miliardi", afferma una delle fonti.

La seconda fonte conferma l'operazione e aggiunge che Rothschild svolge il ruolo di advisor.

Non è stato possibile avere un commento dalla banca veneta.

Ieri la Banca Popolare di Vicenza ha annunciato un aumento di capitale di 253 milioni di euro e la contestuale emissione di obbligazioni convertibili della durata di cinque anni per 253 milioni, con facoltà di rimborso anticipato, offerte in opzione agli attuali azionisti, nonché un aumento di capitale di 100 milioni riservato ai nuovi soci.

Le cessioni di Npl in Italia sinora non sono decollate, sebbene le banche abbiano l'esigenza di migliorare i ratio. La ragione, secondo un advisor che preferisce mantenere l'anonimato, risiede, paradossalmente, proprio nell'esigenza di non peggiorare i coefficienti patrimoniali.

Secondo l'ultimo rapporto mensile dell'Abi, a febbraio le sofferenze lorde sono risultate pari a 127,7 miliardi di euro, 1,5 miliardi in più rispetto a gennaio 2013 e +20 miliardi rispetto a febbraio 2012.

Di fatto, fatta eccezione per un portafogli consistente di Npl ceduto tempo fa da Intesa Sanpaolo, le transazioni sono state poche.   Continua...