Debiti Pa, Grilli ritiene possibili nuove tranche rimborsi in 2014

martedì 16 aprile 2013 19:14
 

ROMA, 16 aprile (Reuters) - Una volta concluso il censimento di tutti i debiti commerciali, la Legge di stabilità del 2014 potrà programmare nuove tranche di rimborsi alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione e alle banche che hanno scontato le fatture alle imprese.

Lo ricorda il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, nel corso di un'audizione alla Camera sul decreto che liquida i primi 40 miliardi di debiti commerciali.

"Avere una fotografia completa della posizione debitoria consentirà di programmare, con la Legge di stabilità per il 2014, nuove tranche di pagamenti per chiudere una volta per tutte il problema al 31 dicembre 2012", ha detto Grilli.

Il ministro ricorda che "le banche verranno pagate per i crediti comprati pro soluto in una seconda fase" attraverso l'assegnazione di titoli di Stato.

Parlando dei primi 40 miliardi che il governo vuole liquidare alle imprese nei prossimi 12 mesi, Grilli dice che "questa è un'operazione una tantum: non si riferisce a nuove spese ma alla regolazione di spesa già fatta in passato. Non ci sono variazioni di trend della spesa pubblica, è semplicemente una regolazione di spese già fatte in passato".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia