Usa, dubbi su forza ripresa, Fed continui acquisti di bond - Dudley

martedì 16 aprile 2013 14:38
 

NEW YORK, 16 aprile (Reuters) - I deboli dati di marzo dal mercato del lavoro Usa pongono interrogativi sulla forza della ripresa in atto negli Stati Uniti e sottolineano la necessità che la Fed continui a comprare bond sul mercato con intensità immutata.

A dirlo è stato il presidente della Fed di New York William Dudley, secondo cui l'economia Usa dovrebbe mostrare quest'anno un "fiacco" 2-2,5% di crescita e un calo solo modesto della disoccupazione.

"Da una parte non voglio dare troppe letture al dato di un singolo mese, dall'altra questi numeri mettono in evidenza la necessità di aspettare per vedere come si evolve l'economia prima di dichiarare vittoria prematuramente" ha affermato Dudley, membro con diritto di voto permanente del board Fed e molto vicino al governatore Ben Bernanke.

Dudley spiega che il mercato del lavoro non ha ancora raggiunto quei miglioramenti sostanziali che la Fed vuole ottenere e si definisce "cauto" anche alla luce della fase di restrizione fiscale che al momento sta interessando l'economia Usa.

La banca centrale sta acquistando in questo momento 85 miliardi di dollari ogni mese di titoli di Stato e immobiliari, un importo definito appropriato da Dudley. Gli acquisti, ha spiegato il numero uno della Fed di New York, andranno "a un certo punto" ridotti, salvo aumentarli nuovamente in caso di successive notizie negative.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia