Rcs pesante in borsa su aumento capitale fortemente diluitivo

lunedì 15 aprile 2013 11:37
 

MILANO, 15 aprile (Reuters) - Seduta pesante per Rcs all'indomani del consiglio che ha approvato lo schema della proposta di aumento di capitale da 600 milioni e l'operazione di rifinanziamento del debito bancario in scadenza per 575 milioni.

"Come sempre di fronte ad aumenti di capitali molto diluitivi per l'azionista di minoranza, più ci si avvicina al momento e più il prezzo scende", commenta un operatore, definendo "ridicoli" gli scambi.

I titoli trattati ammontano a circa 500.000 pezzi intorno alle 11,30, un numero basso in senso assoluto ma superiore alla media giornaliera di Rcs. Lo scarso flottante tiene basso l'interesse del mercato sull'azione del gruppo editore del Corriere della Sera - che pur è crocevia di interessi finanziari e industriali - esponendola a violenti strappi in borsa.

Il titolo è arrivato a cedere il 7% oggi ad un minimo intraday di 0,8020 euro e, intorno alle 11,30, cede il 6,15%.

"L'aumento di capitale sarà con ogni probabilità altamente diluitivo", commenta in una nota Banca Akros, che oggi ha ridotto il prezzo obiettivo del titolo del 15% a 0,60 euro confermando la raccomandazione "sell".

Per il broker l'operazione di rafforzamento patrimoniale sarà pari a due terzi dell'attuale capitalizzazione di mercato e probabilmente le nuove azioni saranno emesse con uno sconto del 75%.

"Quindi la volatilità rimarrà molto alta", aggiunge.

Il cda di ieri ha anche licenziato un bilancio in perdita per 509,3 milioni dai -322 milioni del 2011.

Banca Akros oggi ha ulteriormente rivisto al ribasso le proprie stime, sulla base del deterioramento delle condizioni macro e tenuto conto del deconsolidamento di Dada.   Continua...