PORTAFOGLI-Vontobel punta su subordinati finanziari, positiva su Italia

venerdì 12 aprile 2013 15:29
 

MILANO, 12 aprile (Reuters) - Nonostante lo stallo politico, Vontobel mantiene una view positiva su Btp e debito bancario dell'Italia, paese dove è tornata progressivamente a investire dal dicembre 2011; tatticamente tuttavia, nell'ambito del sovrappeso sul debito subordinato finanziario, ha ridotto a inizio anno il peso dei bond Unicredit e Intesa Sanpaolo, protagonisti di un sostanzioso rally l'anno scorso.

E' quanto emerso nel corso di un incontro tenuto oggi dalla banca privata svizzera specializzata nella gestione patrimoniale per clienti privati e istituzionali.

Per Vontobel resta forte la scommessa selettiva sul debito finanziario subordinato, bancario e, ancora di più, assicurativo. Se il benchmark per bond subordinati finanziari e industriali è del 13% "noi siamo al 40%", spiega il country head per l'Italia Francesco Tarabini Castellani. "Ci aspettiamo un 20-40% di ulteriore riduzione della leva delle banche", ha aggiunto, evidenziando che il deleveraging sta avvenendo naturalmente "con le banche che non prestano e i depositi che salgono ma rafforzano il capitale".

Mondher Bettaieb Loriot, gestore del fondo Corporate Bond Mid Yield, cita il debito subordinato di nomi come Allianz, un gruppo "molto in salute nonostante l'esposizione all'Italia", ricordando che questo tipo di debito "è molto poco correlato alla salita dei tassi di interesse" e che remunera il rischio in maniera più proporzionata rispetto ai bond senior.

Più in generale Vontobel vede rosa per l'Europa, soprattutto dopo la maxi iniezione di liquidità annunciata dalla Banca del Giappone.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia