Cipro, aiuto Ue non rinegoziato, possibile anticipo fondi strutturali

venerdì 12 aprile 2013 12:13
 

DUBLINO, 12 aprile (Reuters) - Il finanziamento della comunità internazionale da 10 miliardi di euro a favore di Cipro non sarà rinegoziato e Nicosia non ha chiesto un incremento degli aiuti, ma pensa di destinare i fondi strutturali Ue per il rilancio della crescita.

E' quanto riferiscono alcune fonti della zona euro, sottolineando che Nicosia non ha chiesto nuovi fondi in occaione della riunione dell'Ecofin informale irlandese.

Le fonti hanno poi spiegato che Cipro ha ipotizzato di chiedere l'anticipo dei fondi strutturali Ue.

Da Berlino, una portavoce del ministero dell Finanze tedesco ripete che il contributo dei creditori internazionali - Ue e Fondo monetario - per la ricapitalizzazione e il salvataggio del sistema bancario non sono oggetto di trattativa.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia