Debito in calo di 5,2 mld in febbraio a 2.017 mld - Bankitalia

venerdì 12 aprile 2013 10:33
 

ROMA, 12 aprile (Reuters) - Il debito delle amministrazioni pubbliche è risultato pari a 2.017 miliardi in febbraio da 2.022 in gennaio e 1.936 un anno prima, secondo dati della Banca d'Italia.

Il debito delle Amministrazioni pubbliche è diminuito di 5,2 miliardi rispetto al mese precedente grazie alla diminuzione di 18,5 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (detenute presso la Banca d'Italia e in impieghi della liquidità) a 49,6 miliardi (40,8 a febbraio del 2012), parzialmente controbilanciata dal fabbisogno del mese, pari a 13,1 miliardi.

Nel mese di febbraio il costo del sostegno dei paesi dell'area dell'euro in difficoltà è stato pari a 0,7 miliardi (si tratta della quota di competenza dell'Italia dei prestiti erogati dall'Efsf, ossia la European Financial Stability Facility). Complessivamente, includendo anche i prestiti in favore di stati membri dell'UEM erogati bilateralmente e il contributo al capitale dell'Esm (European Stability Mechanism), l'ammontare di tale sostegno ha raggiunto i 43,7 miliardi.

Per quanto riguarda la ripartizione per sottosettori, rispetto a gennaio il debito delle Amministrazioni centrali è diminuito di 5,4 miliardi, quello delle Amministrazioni locali è aumentato di 0,2 miliardi e quello degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia