PUNTO 1-Italia, Passera: giusto richiamo Ue su problemi strutturali

giovedì 11 aprile 2013 15:19
 

(Aggiunge precisazione Passera su Squinzi in ultimo paragrafo)

RHO (Milano), 11 aprile (Reuters) - Il monito arrivato ieri dalla Commissione europea a mantenere alta la guardia in Italia sui conti pubblici è ragionevole.

Lo ha detto stamani il ministro uscente dello Sviluppo, Corrado Passera, evidenziando come Bruxelles abbia allo stesso tempo mostrato fiducia sulla possibilità di invertire il trend della crisi sia in Ue che in Italia.

"Da una parte è venuto chiaramente il messaggio che è dietro l'angolo la possibilità di invertire il segno della crescita in Europa e anche per quanto riguarda l'Italia, e questo è un messaggio forte", ha detto Passera a margine di una visita al Salone del Mobile di Milano, commentando il rapporto pubblicato ieri dall'esecutivo Ue.

Il ministro a questo proposito ha ricordato che secondo l'Ocse "i risultati di inversione della decrescita e di inizio dello sviluppo sono alla nostra portata" se si andrà avanti sulla strada tracciata delle riforme e del rigore.

"E' chiaro che guardando invece indietro ai problemi accumulati c'è un richiamo giusto della Commissione a non mollare sui nostri problemi strutturali", ha spiegato il ministro.

Ieri l'Europa ha denunciato rischi di contagio nella zona euro da parte dell'Italia a causa dell'alto debito pubblico che supererà il 130% quest'anno, aprendo tuttavia a una uscita a breve dalla procedura per deficit eccessivo che dovrebbe consentire maggiore margine di aggiustamento dei conti.

Passera ha invece bollato come "parole in libertà" quelle del presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, secondo il quale l'impasse della politica costa all'Italia un punto di Pil.

Successivamente il ministro ha precisato che "è difficile dire se sono 10, 15 o 5, ma non c'è dubbio che quanto prima riprende a lavorare il Parlamento e un governo con la fiducia del Parlamento, tanto meglio è".

(Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia