PUNTO 1 - Debiti Pa, decreto oggi alla Camera. Imprese scontente

martedì 9 aprile 2013 11:51
 

* Pdl e Pd annunciano emendamenti

* Confindustria vuole pagamenti più veloci

* Rimborsi a banche possibili con pro solvendo (Aggiunge Confindustria e contesto in coda)

ROMA, 9 aprile (Reuters) - Pubblicato ieri Gazzetta ufficiale ed entrato oggi in vigore, il decreto sui circa 40 miliardi promessi alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione approda oggi alla Camera con i partiti che già si dichiarano pronti a presentare modifiche.

Il Pdl ha parlato ieri di "gravi criticità" e ha fissato per oggi incontri con Rete imprese Italia e Confindustria. Il Pd si mostra meno polemico, ma annuncia la sua buona dose di emendamenti.

Per capire l'umore del Parlamento bisognerà aspettare le 15,00, quando la Camera dovrebbe attribuire alla commissione speciale la competenza sul decreto. Nel corso del dibattito i partiti potrebbero fornire ulteriori indicazioni sulle possibili modifiche al provvedimento.

Lo schema dell'operazione solleva perplessità nel mondo delle imprese. Marcella Panucci, direttore generale di Confindustria, dice che l'articolato processo amministrativo previsto dal governo "rischia di allungare i tempi" di pagamento e chiede alle Camere "le necessarie correzioni".

Il decreto rimanda al varo di alcuni provvedimenti attuativi e prevede che sia il Tesoro a ripartire la quota dei pagamenti tra le varie amministrazioni territoriali.

"La priorità è far sì che i soldi arrivino subito alle imprese, visto che la situazione dell'economia reale è drammatica e non possiamo aspettare", ha detto la dirigente di Viale dell'Astronomia parlando a Canale 5.   Continua...