PUNTO 1-Ue, Grilli vede Rehn: ottimista su uscita da infrazione

lunedì 8 aprile 2013 18:31
 

* Decreto su debiti Pa necessario e prudente - ministro

* Europa guarda anche a dinamica debito, incertezza politica

* Grilli: regola su debito Fiscal Compact vale solo da 2015

* I partiti temono che a giugno sia necessaria una nuova manovra (Aggiunge dichiarazioni da conferenza stampa Grilli)

di Giuseppe Fonte

ROMA/BRUXELLES, 8 aprile (Reuters) - L'Italia non vuole cambiare politica economica e rassicura l'Europa che la liquidazione dei debiti commerciali alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione non farà salire deficit e debito pubblico oltre i limiti consentiti.

È questo il messaggio che il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, ha recapitato oggi al commissario agli Affari economici e monetari Olli Rehn e che sembra essere stato ben accolto dal custode del Patto di stabilità europeo.

"Credo che sia emersa una visione comune che il decreto fosse necessario viste le condizioni di debolezza della nostra economia, e che i meccanismi di salvaguardia non solo sono efficaci ma anche in linea con il mantenere un approccio prudente e disciplinato dal punto dei visia dei conti," ha detto Grilli al termine dell'incontro a Bruxelles.

"Dovremmo essere al di fuori [dalla procedura di deficit eccessivo] tra qualche settimana. Il confronto che abbiamo avuto è proprio su questo," ha detto Grilli.   Continua...