PUNTO 1 - Debiti Pa, governo vara decreto: 40 mld entro 12 mesi

sabato 6 aprile 2013 17:20
 

* Correttivi se deficit rischia di raggiungere 3% Pil

* Aumenta soglia compensazione debiti fiscali-crediti

* Nel 2014 rimborsi anche alle banche con Btp e Bot (Accorpa pezzi e aggiunge contesto)

di Giuseppe Fonte e Antonella Cinelli

ROMA, 6 aprile (Reuters) - Il governo si impegna a liquidare entro i "prossimi 12 mesi" i 40 miliardi promessi alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione senza sforare il tetto del 3% nel rapporto deficit/Pil imposto dall'Europa.

Il Consiglio dei ministri ha approvato oggi il decreto legge che definisce i termini dell'operazione, tesa a dare ossigeno all'economia, e interviene anche sulla nuova tassa sui rifiuti Tares, rinviando a fine 2013 il pagamento della maggiorazione di 0,30 euro per metro quadro.

I ritardi nei pagamenti della Pa "sono una situazione inaccettabile e che è stata a lungo accettata. È ora di voltare pagina", ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti.

"La politica economica non cambia rotta", ha aggiunto il premier smentendo il responsabile economico del Pd, Stefano Fassina, che dalle colonne dell'Unità ha salutato il varo del decreto come "il primo intervento anticiclico dopo un lunghissimo periodo di provvedimenti restrittivi".

"Non riconosciamo il fatto che per rianimare l'economia si debba fare più debito pubblico", ha aggiunto Monti riferendosi al fatto che l'Ue ha concesso all'Italia di peggiorare i saldi di bilancio solo una tantum ed entro certi limiti.   Continua...