Tesoro, pagamento debiti PA impatta su funding, non su strategia -fonte

giovedì 4 aprile 2013 18:15
 

MILANO, 4 aprile (Reuters) - Gli attesi pagamenti di parte dei debiti della PA - 20 miliardi quest'anno e 20 miliardi nel 2014 - avranno un impatto sul funding del Tesoro ma non ne modificheranno la strategia di gestione del debito pubblico. E l'aumento delle emissioni non sarà automaticamente della stessa entità dei pagamenti.

Lo dice a Reuters una fonte del ministero, sottolineando la flessibilità che il Tesoro ha a disposizione.

"Il Tesoro ha margini per gestire l'aumento del funding legato al pagamento dei debiti della PA. E non ci sarà una sommatoria automatica del valore di questi pagamenti agli obiettivi di funding comunicati per il 2013", spiega con riferimento ai 410-420 miliardi di euro attesi sinora per l'anno in corso.

Nel primo trimestre le emissioni di titoli di Stato sono state pari a oltre 139 miliardi di euro, già pari a quasi il 34% del target annuo.

"L'aumento non modificherà policy e strategie di lungo periodo del Tesoro nella gestione del debito" spiega la fonte.

Per quanto riguarda il conto di tesoreria, dallo scorso anno sostenuto anche dalla liquidità degli enti territoriali, "l'impatto sarà graduale" in ragione della scansione dei pagamenti nel corso dei mesi.

Nel 2012, anno di forti scadenze, il Tesoro ha emesso titoli di Stato per oltre 460 miliardi di euro.

(Francesca Landini, Luca Trogni)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia