Comune Roma, domenica primarie del centrosinistra, scontro nel Pd

giovedì 4 aprile 2013 14:17
 

ROMA, 4 aprile (Reuters) - Si configurano come uno scontro tra correnti interne del Pd le primarie per il candidato sindaco del centrosinistra a Roma che si terranno domenica prossima, il 7 aprile, in vista delle amministrative di fine maggio.

I candidati in lizza sono sei, quattro dei quali democratici, a cui aggiungono decine di concorrenti per i 13 municipi che compongono la Capitale.

I tre nomi più noti sono quelli di Ignazio Marino, chirurgo di fama internazionale e parlamentare, ultimo candidato in ordine di tempo, e che è sostenuto ufficialmente anche da Sel e dai verdi; Paolo Gentiloni, ex ministro delle Comunicazioni, parlamentare, vicino al sindaco di Firenze Matteo Renzi, e David Sassoli, già anchorman del Tg1, eurodeputato, legato all'ex vicesegretario Pd Dario Franceschini ma sostenuto anche da dalemiani e veltroniani.

Accanto a loro c'è poi Patrizia Prestipino - che si presenta col curioso slogan "L'uomo giusto per Roma" - già presidente Pd di un municipio e assessore uscente alla provincia di Roma.

Un profilo simile è quello di Gemma Azuni, che fa parte di Sel e che ha mantenuto la candidatura nonostante il partito di Nichi Vendola abbia deciso di sostenere Marino: presidente di municipio negli anni 90 (con il Pds) è consigliere comunale uscente al Campidoglio.

Il candidato più giovane è invece il socialista Mattia di Tommaso, 28 anni, avvocato e presidente dell'associazione "Sos Diritti e Legalità".

La campagna elettorale è stata contraddistinta da numerose polemiche tra i candidati, in particolare sulle affissioni abusive dei manifesti (con gli altri candidati schierati contro Sassoli).

Oltre ai candidati che partecipano alle primarie, però, ce ne sono almeno altri tre che puntano comunque a correre per il Campidoglio pescando voti nel centrosinistra: l'imprenditore Alfio Marchini - che aveva anche raccolto le firme per le primarie, e ipotizzato poi un accordo con Sassoli - l'ex giornalista del Manifesto e presidente uscente di municipio Sandro Medici e l'ex ministro delle Infrastrutture Alessandro Bianchi.

L'incognita per il centrosinistra, che vuole riprendere il governo di Roma dopo il quinquennio di Gianni Alemanno - ricandidato dal Pdl - rimane però soprattutto il Movimento Cinque Stelle, che a Roma presenta come candidato sindaco un avvocato 38enne sconosciuto ai più, Marcello De Vito, vincitore delle primarie online dei grillini.   Continua...

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Comune Roma, domenica primarie del centrosinistra, scontro nel Pd | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,210.57
    -0.38%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,469.55
    -0.38%
  • Euronext 100
    1,028.06
    -0.01%