Debiti Pa, non c'è intesa a Camera su poteri commissione speciale

mercoledì 3 aprile 2013 13:59
 

ROMA, 3 aprile (Reuters) - Spetterà all'aula della Camera, martedì 9 aprile alle 15,00 decidere se la commissione speciale presieduta dal leghista Giancarlo Giorgetti potrà esaminare il decreto legge sullo sblocco dei pagamenti ai creditori della Pa, la cui approvazione è attesa questa sera dal Consiglio dei ministri.

Lo ha stabilito oggi la riunione dei capigruppo, come riferito da fonti della presidenza di Montecitorio.

Il voto in aula sull'estensione delle competenze della commissione speciale, che rischia di ritardare l'iter della conversione del dl, non era un passaggio atteso, dopo che Giorgetti aveva riferito alla presidente della Camera, Laura Boldrini, dell'accordo di tutti i partiti per consentire l'esame del ddl da parte della commissione, come dicono le fonti.

Ma alla conferenza dei capigruppo di stamani, la rappresentante del M5s, Roberta Lombardi, ha detto di volere verificare la posizione del suo gruppo e, alla fine, accertata la mancanza di unanimità, si è stabilito che la decisione spetterà all'aula la prossima settimana.

"Delegare la decisione alla votazione d'aula ritarda inevitabilmente i lavori del parlamento sul decreto per i debiti per la Pa. La commissione speciale infatti se ne sarebbe potuta occupare già questo fine settimana", ha commentato Simone Baldelli, vicecapogruppo del Pdl.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia