PUNTO 1-Cipro spera in allentamento controlli, min. Finanze si dimette

martedì 2 aprile 2013 16:37
 

(Riscrive, aggiunge dettagli, background)

NICOSIA, 2 aprile (Reuters) - Il ministro delle Finanze Michael Sarris ha rassegnato oggi le dimissioni al termine dei colloqui con i creditori internazionali per la definizione del bailout che costringerà l'isola a imporre tagli senza precedenti ai depositi dei clienti bancari in cambio dell'aiuto.

Le dimissioni sono state accettate dal governo che ha nominato al suo posto Harris Georgiades, vice ministro delle Finanze e responsabile del Lavoro.

Le notizie giungono dopo che Cipro ha annunciato un parziale allentamento dei controlli sui capitali, innalzando il tetto per le transazioni finanziarie che non richiedono l'approvazione della Banca centrale, ma mantenendo la maggior parte delle altre restrizioni.

Sarris, che il mese scorso era stato a Mosca per chiedere aiuto ma era tornato a mani vuote, ha detto che il suo obiettivo principale di trovare un accordo con i creditori internazionali è stato raggiunto e che ora era opportuno dimettersi, visto che anche lui è sottoposto a indagine da parte delle autorità di sorveglianza.

"Credo che, al fine di facilitare il lavoro (degli investigatori) la cosa giusta è di mettere le mie dimissioni a disposizione del presidente della Repubblica, cosa che ho fatto", ha detto Sarris.

Prima di andarsene, ha spiegato che non è chiaro quando i rimanenti controlli sui capitali verranno aboliti. I controlli sono stati introdotti quando le banche hanno riaperto gli sportelli il 28 marzo, dopo quasi due settimane di chiusura mentre il governo negoziava il bailout da 10 miliardi di euro con il Fondo Monetario Internazionale e l' Unione europea.

Lo status di Cipro come centro finanziario è così crollato nel giro di una quindicina di giorni.

  Continua...