Welfare, 60 mln per liquidare Aspi in un'unica soluzione

venerdì 29 marzo 2013 16:00
 

ROMA, 29 marzo (Reuters) - I ministri del Welfare e del Tesoro hanno approvato un decreto attuativo della riforma del mercato del lavoro che stanzia in via sperimentale per il triennio 2013-15 fino a 60 milioni per liquidare in anticipo e in un'unica soluzione Aspi e mini Aspi per avviare attività autonome.

Lo rende noto un comunicato spiegando che "la misura, adottata in via sperimentale per un triennio, viene riconosciuta nel limite massimo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015".

L'iniziativa è rivolta ai lavoratori che vogliano avviare "un'attività autonoma o associarsi in cooperativa o sviluppare a tempo pieno un'attività autonoma già iniziata durante il rapporto di lavoro dipendente la cui cessazione ha dato luogo all'Aspi o alla mini-Aspi".

Aspi e mini Aspi sono i nuovi ammortizzatori sociali introdotti dalla riforma Fornero in vigore dal gennaio 2013 e che andranno a regime nel 2017. Si tratta di una Assicurazione sociale per l'impiego destinata a sostituire la mobilità e il sussidio di disoccupazione.

La mini-Aspi è rivolta a giovani e precari che abbiano almeno 13 settimane di lavoro in un anno.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia