Btp deboli ma recuperano da minimi mattinata, fanno meglio di Spagna

giovedì 28 marzo 2013 12:15
 

MILANO, 28 marzo (Reuters) - Andamento incerto per il
secondario italiano, indebolito dalle incertezze politiche e dai
timori relativi a Cipro che pesano su tutte le periferie. Il
trentennale di riferimento appare tuttavia in rialzo, mentre la
parte breve è più tartassata, e l'Italia sembra fare meglio di
altri mercati periferici come la Spagna, il cui sistema bancario
è più fragile.
    "I Btp sono partiti molto deboli, ma adesso stanno vedendo
un parziale recupero. In particolare l'Italia sta
sovraperformando la Spagna" dice Alessandro Giansanti,
strategist di Ing. "Probabilmente lo stallo politico, che ieri
aveva pesato molto sul mercato insieme alle aste, sta passando
in secondo piano rispetto ad altre problematiche come la
fragilità del sistema bancario".
    Il differenziale fra i decennali di riferimento italiano e
spagnolo, che ieri aveva chiuso a 32 punti base,
quota alle 12 attorno ai 39 punti base, a riflesso di una
migliore performance dell'Italia. 
    In mattinata lo spread Italia/Germania è montato fino a 362
punti base, il massimo dai 366 punti base segnati il 15 novembre
2012, e da un finale di seduta di ieri a 349 pb.
Attorno alle 12 quota in area 351.
    "Va detto che sull'Italia oggi c'è anche un po' meno
pressione data la conclusione della tornata d'aste con i
collocamenti di ieri" dice ancora Giansanti.
    Ieri in asta la domanda sul nuovo quinquennale è stata
debole: il Tesoro non è infatti riuscito a collocare l'importo
massimo previsto, 4 miliardi di euro, nonostante il rialzo del
rendimento fino al massimo da ottobre dell'anno scorso del
3,65%. 
    A reale suggello di questa tornata d'aste di fine mese si
attendono oggi le riaperture, in cui il Tesoro offirà agli
specialisti 1,2 miliardi del titolo giugno 2018 e 450 milioni
del titolo maggio 2023. 
    Attorno alle 12, il nuovo quinquennale 
rende 3,775%, mentre il benchmark novembre 2017 rende 3,582% 
(-0,074). 
    Oggi, con rigide restrizioni, alle 11 le banche cipriote
hanno riaperto i battenti dopo quasi due settimane di chiusura
per evitare una corsa ai depositi, dopo che Nicosia ha accettato
un doloroso pacchetto di salvataggio per evitare la bancarotta.
    
=========================== 12,00 ===========================   
FUTURES BUND GIUGNO         145,66   (+0,14)           
FUTURES BTP GIUGNO          108,25   (-0,04)           
BTP 2 ANNI  (MAR 15)    106,375  (--    ) 2,257%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   105,996  (-0,018) 4,769%
BTP 30 ANNI (SET 40)    97,069  (+0,416) 5,269% 
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   58            58 
BTP/BUND 2 ANNI          239           200        
BTP/BUND 10 ANNI       351           349  
livelli minimo/massimo              348,7-361,7  327,7-349,5   
BTP/BUND 30 ANNI       308           311        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   251,2         278,9   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   50,0         53,0       
============================================================== 
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia