Grilli ottimista su Italia fuori da procedura deficit eccessivo

giovedì 28 marzo 2013 09:31
 

ROMA, 28 marzo (Reuters) - Il governo italiano ritiene di poter uscire dalla procedura per deficit eccessivo avviata nel 2009 dalla Commissione europea anche dopo aver alzato al 2,9% l'obiettivo di indebitamento in rapporto al Pil del 2013.

Lo ha ribadito il ministro dell'Economia, Vittorio Grilli, aggiungendo che nonostante il peggioramento una tantum dei saldi di finanza pubblica "gli obiettivi strutturali dovrebbero essere raggiunti".

"Il governo ritiene che anche con questo peggioramento l'Italia possa uscire dalla procedura", ha detto Grilli nel corso di un'audizione in Parlamento.

L'Italia si è impegnata con la Commissione europea a raggiungere nel 2013 il pareggio di bilancio in termini strutturali, cioè al netto del ciclo e delle una tantum.

Senza la chiusura della procedura di infrazione Roma non potrà sfruttare i margini sul bilancio concessi dall'Unione europea e liquidare 40 miliardi tra 2013 e 2014 alle imprese fornitrici della pubblica amministrazione.

Grilli ricorda che "il limite del 3% nel rapporto deficit/Pil è invalicabile" e annuncia "azioni di monitoraggio" in corso d'anno per evitare scostamenti.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Grilli ottimista su Italia fuori da procedura deficit eccessivo | Mercati | Bond | Reuters.com