Sicilia, dopo polemiche Crocetta revoca incarichi a Battiato e Zichichi

mercoledì 27 marzo 2013 13:08
 

PALERMO, 27 marzo (Reuters) - Il governatore della Sicilia Rosario Crocetta ha annunciato oggi la revoca dell'incarico a due celebri assessori della sua giunta, il cantante Franco Battiato e il fisico Antonino Zichichi, dopo una serie di polemiche e una frase di Battiato contro alcuni parlamentari.

Lo dice una nota della presidenza siciliana.

Battiato aveva l'incarico al turismo, Zichichi alla Cultura.

"Quando si sta nelle istituzioni - ha scritto Crocetta nella nota - si rispetta la dignità delle istituzioni medesime e, nel caso di Battiato, sicuramente si è andati ben oltre e si è violato il principio della sacralità delle stesse".

"Siamo orgogliosi di appartenere al popolo italiano e di avere un Parlamento, l'espressione della sovranità del popolo e della partecipazione dei cittadini alla vita democratica", aggiunge Crocetta.

Qualche giorno fa Battiato nel suo intervento al Parlamento europeo in veste di assessore al Turismo, parlando della compagine politica italiana aveva detto: "Queste troie che si trovano in Parlamento farebbero qualsiasi cosa. E' una cosa inaccettabile, sarebbe meglio che aprissero un casino". Poi aveva spiegato che le sue dichiarazioni non si riferivano all'attuale legislatura parlamentare.

Anche con Zichichi Crocetta aveva avuto, nei mesi scorsi, diversi contrasti. Su tutti quando auspicò, "da scienziato, una Sicilia che si dedicasse alla produzione di energia proveniente dal nucleare sicuro".

Una dichiarazione con cui il noto scienziato si attirò le proteste di ambientalisti, forze politiche (di maggioranza e opposizione) e alla fine anche dello stesso Crocetta cui fu fatto notare che, in seguito a referendum, i siciliani avevano detto no al nucleare.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia