Banche Ue,Parlamento spingerà per bail-in grandi depositi-deputato

martedì 26 marzo 2013 16:15
 

BRUXELLES, 26 marzo (Reuters) - Il Parlamento europeo chiederà che i titolari dei conti correnti bancari più consistenti si facciano carico di parte delle perdite nel caso gli istituti di credito debbano essere liquidati.

Lo ha detto Gunnar Hokmark, influente deputato del Parlamento europeo, che si sta occupando delle trattative con i Paesi europei per finalizzare una legge sulla liquidizione della banche in difficoltà.

"Ci deve essere la possibilità di coinvolgere i depositi nei bail-in ", ha detto Hokmark, specificando che i conti sotto i 100.000 euro sono protetti "mentre quelli sopra i 100.000 non sono protetti e devono essere trattati come parte del capitale su cui interevenire", ha speigato Hokmark a Reuters.

La Banca centrale europea ha scritto la prima bozza della legge ma ha lasciato ai Paesi membri e al Parlamento la facoltà di decidere se e come coinvolgere i titolari dei depositi nelle liquidazioni delle banche in difficoltà.

Il Parlamento europeo ha lo stesso diritto di parola dei singoli Paesi riguardo la decisione su chi si debba accollare gli oneri di future ristrutturazioni bancarie, come quelle decise a Cipro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia