Btp in flessione, cautela dopo dati Pil, spread sale a 279

giovedì 14 febbraio 2013 12:27
 

MILANO, 14 febbraio (Reuters) - Impegnato a smaltire le aste
a medio-lungo che hanno scandito la seduta di ieri,
l'obbligazionario italiano si muove in calo, nella giornata in
cui Eurostat ha certificato un andamento peggiore del previsto
per l'economia della zona euro nell'ultimo trimestre del 2012.
    "I dati sul Pil hanno dato dato una spinta al Bund, e stanno
un po' penalizzando i Btp", dice un dealer di una banca italiana
specialista.
    "Ad ogni modo, si tratta di correzioni minime. Lo scoglio da
superare erano le aste di ieri e da qui alle elezioni non mi
aspetto grossi movimenti", aggiunge.
    Intorno alle 12,00 lo spread tra titoli italiani e tedeschi
a dieci anni si allarga a 279 punti base dai 271 punti base del
finale di seduta di ieri, e il tasso del
decennale italiano sale al 4,430% dal 4,389% della
chiusura.
    Nella seduta di ieri il Tesoro ha collocato 6,631 miliardi
di titoli a medio-lungo, tra cui il benchmark trentennale 2040,
scadenza riaperta per la prima volta da maggio
2011.
    "Nella prima parte della mattinata abbiamo visto qualche
spunto positivo sulla parte lunga, da chi, soprattutto
investitori italiani, prima dell'asta era rimasto un po' alla
finestra. Poi, con l'uscita del dato del Pil, il tono del
mercato si è fatto un po' più cauto", commenta un secondo
operatore.
    Nell'ultimo trimestre del 2012 le principali economie della
zona euro hanno subito una contrazione peggiore delle attese. Il
Pil del blocco della valuta unica si è contratto dello 0,6% su
base trimestrale, mentre le stime si fermavano a una caduta
dello 0,4%. 
    Particolarmente negativo il dato dell'Italia, che negli
ultimi tre mesi dell'anno ha subito una flessione congiunturale
del Pil dello 0,9%, mentre le stime convergevano per un calo
dello 0,6%.
    "Al di là dei numeri, la debolezza del quadro macroeconomico
italiano, che i dati di oggi hanno riportato in primo piano, è
già nei prezzi. Il mercato comincerà a preoccuparsi se la
situazione non comincerà a migliorare nella seconda metà del
prossimo anno, quando tutti si aspettano segnali di ripresa",
conclude il secondo dealer. 
    
============================ 12,20 ===========================  
FUTURES BUND MARZO          142,51   (+0,48)           
FUTURES BTP MARZO           111,90   (-0,36)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    107,475  (-0,027) 1,613%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   108,744  (-0,355) 4,430%
BTP 30 ANNI (SET 40)    99,100  (-0,416) 5,084%   
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   39           34 
BTP/BUND 2 ANNI          146           141        
BTP/BUND 10 ANNI       279           271  
livelli minimo/massimo              265,2-279,5  270,2-285,2   
BTP/BUND 30 ANNI       267           262        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   281,7         278,0   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   65,4          66,9      
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia