RPT-SCHEDA - Voto, il programma economico di Scelta civica (Monti)

giovedì 7 febbraio 2013 14:03
 

(Aggiunge data)

* Rispetto l'Agenda Monti no a nuovi aumenti Iva; tagli Irap e Irpef

* Si propone progressività Imu, escludendo altre tassazioni patrimoniali

* In Ue Fiscal compact accompagnato da interventi per la crescita

7 febbraio (Reuters) - Meno Irpef sui redditi medio-bassi, maggiori detrazioni per ridurre l'Imu sulla prima casa, dimezzamento dell'Irap eliminando nel tempo il costo del lavoro dall'imponibile, flexicurity alla danese per stimolare l'occupazione e dismissioni per 130 miliardi.

Scelta civica, la formazione guidata dal presidente del Consiglio uscente Mario Monti, aggiorna il suo programma economico a poco più di due settimane dalle elezioni del 24 e 25 febbraio. E, rispetto all'Agenda Monti presentata a fine dicembre, si colgono alcune novità.

IL CAPITOLO IRPEF

La lista guidata da Mario Monti si propone di ridurre progressivamente l'Irpef "a partire dai redditi medio-bassi". L'obiettivo è far scendere nell'arco della legislatura il rapporto tra gettito Irpef e Pil del 2%.   Continua...