7 febbraio 2013 / 13:03 / 5 anni fa

RPT-SCHEDA - Voto, il programma economico di Scelta civica (Monti)

(Aggiunge data)

* Rispetto l‘Agenda Monti no a nuovi aumenti Iva; tagli Irap e Irpef

* Si propone progressività Imu, escludendo altre tassazioni patrimoniali

* In Ue Fiscal compact accompagnato da interventi per la crescita

7 febbraio (Reuters) - Meno Irpef sui redditi medio-bassi, maggiori detrazioni per ridurre l‘Imu sulla prima casa, dimezzamento dell‘Irap eliminando nel tempo il costo del lavoro dall‘imponibile, flexicurity alla danese per stimolare l‘occupazione e dismissioni per 130 miliardi.

Scelta civica, la formazione guidata dal presidente del Consiglio uscente Mario Monti, aggiorna il suo programma economico a poco più di due settimane dalle elezioni del 24 e 25 febbraio. E, rispetto all‘Agenda Monti presentata a fine dicembre, si colgono alcune novità.

IL CAPITOLO IRPEF

La lista guidata da Mario Monti si propone di ridurre progressivamente l‘Irpef “a partire dai redditi medio-bassi”. L‘obiettivo è far scendere nell‘arco della legislatura il rapporto tra gettito Irpef e Pil del 2%.

“Stimiamo che alla fine della legislatura la nostra proposta porterà ad una riduzione del gettito Irpef di oltre 15 miliardi di euro rispetto ai livelli attuali. Non prevediamo di aumentare ulteriormente l‘Iva dopo il 2013”, si legge nel programma.

Sembra quindi che Monti abbia rinunciato all‘idea di proseguire nelle politiche di “fiscal devaluation”: lo spostamento del prelievo fiscale dalle imposte dirette alle imposte indirette per rendere più competitivi i beni destinati alle esportazioni.

L‘agenda Monti si proponeva infatti di ridurre le tasse su lavoro e imprese “trasferendo il carico corrispondente sui grandi patrimoni e sui consumi che non impattano sui più deboli e sul ceto medio”. Ora Scelta civica propone di rendere più progressiva l‘Imu sulla prima casa ed esclude modifiche alla tassazione di altre forme di patrimonio.

Sul fronte imprese Scelta civica vuole ridurre nel tempo l‘Irap eliminando il monte salari dalla base imponibile dell‘imposta.

“La nostra proposta implica che nel 2017 il gettito Irap sarà circa 11,2 miliardi meno del livello attuale (in pratica un dimezzamento del peso Irap sul settore privato)”.

DETRAZIONI IMU PIU’ ALTE E AVANTI CON LOTTA ALL‘EVASIONE

A favore dei redditi più bassi Scelta civica rilancia la proposta di intervenire sull‘Imu dal 2013 aumentando la detrazione base sulla prima casa da 200 a 400 euro, raddoppiando le detrazioni per figli a carico da 50 a 100 euro per figlio, introducendo una detrazione di 100 euro per anziani soli e persone con disabilità. Il tutto fino ad un massimo di 800 euro.

“Complessivamente la riduzione del gettito Imu sarà di circa 2,5 miliardi di euro”.

Per rafforzare l‘azione anti-evasione la nuova formazione politica propone che “ogni singolo euro raccolto dal contrasto a chi non paga le tasse venga usato per abbassarle a chi, invece, le paga”. E ancora: “Ci proponiamo di incentivare l‘utilizzo dei metodi di pagamento elettronico. Inoltre prevediamo di rafforzare i meccanismi e gli strumenti per l‘incrocio elettronico di dati da parte dell‘Agenzia delle Entrate”.

Scelta civica si aspetta che queste misure di contrasto all‘evasione fiscale possano portare l‘incremento del recupero a un tasso dell‘8% annuo. Nessun riferimento a una ulteriore riduzione della soglia massima per l‘utilizzo del contante nelle transazioni, oggi pari a 1.000 euro. Contrarietà a qualsiasi condono fiscale.

LA FLEXICURITY MODELLO ICHINO

Il rilancio dell‘occupazione, secondo la formazione di Monti deve passare attraverso l‘introduzione in Italia di politiche ispirate alla flexicurity danese, che coniuga maggiore flessibilità in entrata e uscita con programmi di assistenza e riqualificazione professionale dei disoccupati.

Il modello, elaborato dal giuslavorista Pietro Ichino, si basa sulla sperimentazione di un nuovo contratto di lavoro a tempo indeterminato con un più basso costo previdenziale e fiscale, più flessibililtà del contratto indeterminato standard e tutele del posto crescenti nel tempo.

Completano il quadro forme di detassazione per le imprese che assumono giovani sotto i 30 anni e mdelli di detassazione selettiva del reddito da lavoro femminile, una proposta che ricalca le tesi sostenute dagli economisti Alberto Alesina e Andrea Ichino.

Sul fronte ammortizzatori sociali, Monti e Ichino vogliono introdurre contratti di ricollocazione per i lavoratori licenziati dalle imprese. Questo includerebbe un servizio di outplacement (assistenza per la ricerca della nuova occupazione), con costo per tre quarti coperto con i contributi del Fondo sociale europeo, combinato con un trattamento complementare di disoccupazione a carico dell‘impresa.

COMPETITIVITA’, TAGLIO DELLA SPESA E DISMISSIONI

Scelta civica vuole proseguire l‘azione per la semplificazione amministrativa puntando alla riduzione delle autorizzazioni e degli adempimenti burocratici e le politiche di liberalizzazione attraverso una legge annuale sulla concorrenza.

A fine legislatura Monti vuole raggiungere una riduzione cumulata del rapporto tra spesa pubblica corrente primaria (al netto di interessi) e Pil di circa il 4%, in modo tale da raggiungere, alla fine del 2017, un livello di questo rapporto attorno al 39%. Il taglio dei costi della politica sarà tra i primi obiettivi nel processo di contenimento della spesa corrente.

“Ci proponiamo di incrementare la spesa per l‘educazione di circa 8 miliardi di euro durante l‘arco della legislatura, seguendo questo percorso: 580 milioni nel 2013, 1,28 miliardi nel 2014, 1,82 miliardi nel 2015, 2 miliardi nel 2016 e 2,25 miliardi nel 2017”, prosegue la formazione politica ribadendo di non puntare a nuovi interventi sulle pensioni.

Ambizioso il capitolo dismissioni. L‘obiettivo è raccogliere 130 miliardi di euro durante l‘arco della legislatura, ripartiti in 30 miliardi di euro di dismissioni del patrimonio mobiliare (a partire ad esempio da Bancoposta) e 100 del patrimonio immobiliare.

In sede di Unione europea Monti si impegna a battersi affinché al Fiscal Compact si accompagni sempre di più una strategia credibile e operativa per la crescita.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below