Voto, per Ingroia intesa Bersani-Monti sposta a destra Italia

mercoledì 6 febbraio 2013 11:51
 

ROMA, 6 febbraio (Reuters) - Un possibile accordo tra il candidato premier del centrosinistra Pier Luigi Bersani e i centristi che fanno capo al presidente del Consiglio uscente Mario Monti sposterebbe a destra lo scenario politico italiano.

Lo ha detto oggi Antonio Ingroia, leader della lista di Rivoluzione Civile.

"La possibile intesa Bersani-Monti costituisce l'anticamera dello spostamento a destra del quadro politico", ha detto il magistrato antimafia in aspettativa nel corso di un'intervista a Radio Popolare.

"Penso si vada verso un governo di coalizione, altrimenti sarebbe totalmente incomprensibile la condotta di Bersani, il quale ha rifiutato qualsiasi accordo con noi (che avrebbe potuto determinare un vero governo di sinistra), e ci aveva offerto invece un patto di desistenza 'occulto' come se qualcuno, e cioè Mario Monti, avrebbe potuto indispettirsi se avesse saputo dell'esistenza del dialogo con noi".

Il Pd ha smentito di aver proposto un simile patto a Rc, anche se a gennaio esponenti democratici chiesero pubblicamente a Ingroia di non presentare le proprie liste in regioni-chiave dove il centrosinistra rischia di non ottenere il premio di maggioranza nel voto per il Senato.

"Ricordo poi che il segretario del Pd un paio di giorni fa, in una scaramuccia a distanza con Monti, aveva minacciato di far saltare l'accordo sul dopo elezioni: chiaro segno che l'accordo con il Professore c'era da tempo, che è stato in bilico e che ora, invece, è stato rinsaldato".

Negli ultimi giorni Bersani non ha escluso alleanze per varare riforme o anche intese di governo con Monti, ipotesi quest'ultima bocciata comunque anche oggi dal leader di Sel Nichi Vendola, che fa parte della coalizione di centrosinistra.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia