Bond euro poco mossi, riprendono fiato dopo rally ieri

martedì 5 febbraio 2013 08:50
 

LONDRA, 5 febbraio (Reuters) - Avvio di seduta all'insegna
della stabilizzazione per il secondario tedesco, reduce dalla
corsa della sessione precedente innescata dagli acquisti
rifugio.
  L'impostazione di fondo dei mercati resta meno propensa al
rischio dopo il riemergere di timori sulla zona euro - in questo
caso sul fronte politico da Italia e Spagna - che ha portato
ieri il derivato sul Bund decennale alla migliore performance
giornaliera da dicembre.
   Gli investitori guardano intanto alla pubblicazione delle
indagini Pmi sul settore terziario, all'offerta di nuova carta
tedesca a cinque anni domani ma soprattutto al consiglio mensile
Bce di giovedì.
    Un segnale di quanto gravi siano realmente le ripercussioni
dell'incertezza politica che regna a Madrid verrà sempre giovedì
dall'esito della prossima asta spagnola: 3,5-4,5 miliardi
spalmati sulle scadenze 2015, 2018 e 2029.
    L'appuntamento di questa mattina sul primario è invece con
nuovi titoli austriaci.
    "La correzione [dei periferici] potrebbe proseguira ancora
un po'" osserva lo strategist Kbc Piet Lammens.
              
========================== ORE 8,40 ============================
 FUTURES EURIBOR MARZO         99,730 (+0,010)
 FUTURES BUND MARZO          141,61  (-0,40)          
 FUTURES BTP MARZO           112,17  (-0,40)      
 BUND 2 ANNI              99,540 (-0,011)   0,250% 
 BUND 10 ANNI            98,120 (-0,305)   1,706% 
 BUND 30 ANNI           101,560 (-0,698)   2,428% 
 ===============================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia