Btp in flessione in attesa aste, tasso Ctz a min da marzo 2010

lunedì 28 gennaio 2013 17:30
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Chiusura in calo per il
mercato obbligazionario italiano in vista dell'abbondante
offerta che caratterizzerà i prossimi due giorni.
    "C'è un minimo di pressione in vista della aste a
medio-lungo di dopodomani quasi fisiologica, ma l'atteggiamento
del mercato resta costruttivo", dice un dealer di una banca
italiana specialista.
    Intorno alle 17,20 il rendimento del decennale italiano sale
al 4,201% dal 4,133% del finale di seduta di venerdì. Nonostante
le perdite, tuttavia, lo spread con l'analoga scadenza del Bund
ha chiuso sostanzialmente invariato a 257 punti base
 .
    Anche le quotazioni dei titoli tedeschi, infatti, si sono
mosse verso il basso, zavorrate dalle indicazioni confortanti
arrivate dagli Usa, dove a dicembre gli ordini dei beni durevoli
sono cresciuti più delle attese, e dalla scelta di 278 istituti
europei di utilizzare la prima finestra utile per rimborsare
anticipatamente alla Bce i fondi a basso costo raccolti con il
p/t a tre anni del dicembre 2011. 
    Una decisione interpretata come un segnale di fiducia, che
rende decisamente ancora meno attraenti i livelli di
remunerazione dei Bund.  
    
    BUONA IMPOSTAZIONE IN VISTA ASTE   
    Per il Tesoro italiano la tornata d'aste di fine mese -
cominciata stamane con il collocamento di Btpei e Ctz -
proseguirà domani con l'asta dei Bot semestrali e si chiuderà
mercoledì con l'offerta di titoli a cinque e dieci anni.
    Il clima degli investitori nei confronti dei periferici
europei, e degli asset percepiti come più rischiosi in generale,
unitamente all'abbondante liquidità garantita dal pagamento di
rimborsi e delle cedole di Btp e Bonos - pari a 52 miliardi
questa settimana, secondo Unicredit - dovrebbe contribuire al
buon esito delle emissioni.   
    Stamane il rendimento d'asta del nuovo Ctz dicembre 2014,
assegnato per tutti i 4 miliardi offerti, è sceso all'1,434%
dall'1,884% del mese scorso, ai minimi da marzo 2010. Bene anche
il collocamento dell'indicizzato settembre 2018
 .
    D'altra parte, mentre si avvicina l'appuntamento elettorale
di fine febbraio, i dati relativi all'economia italiana, che
vivrà un 2013 all'insegna di una recessione da cui dovrebbe
iniziare a riemergere lentamente solo nel secondo semestre,
continuano ad essere poco confortanti. 
    Stamane l'Istat ha certificato come la fiducia dei
consumatori italiani sia precipitata ai minimi storici a gennaio
.
    Secondo Nicholas Spyro di Spyro Sovereign Strategy, da
quando la Banca centrale europea ha assunto l'impegno ad
acquistare Btp con scadenza massima di tre anni in misura
illimitata, seppure a precise condizioni, è come se il mercato
obbligazionario italiano si stesse smarcando dall'andamento
dell'economia interna. 
    "Ora che il rischio sistemico è stato più o meno eliminato,
gli investitori sono diventati meno sensibili ai rischi
specifici dei singoli Paesi", spiega lo strategist,
sottolineando come questo contribuisca a sottostimare anche il
rischio che dalle urne esca un Parlamento molto frammentato e
poco propenso a portare avanti un programma di riforme in grado
di imprimere un nuovo slancio all'economia.
    
    
============================ 17,20 ===========================  
FUTURES BUND MARZO          141,79   (-0,71)           
FUTURES BTP MARZO           113,57   (-0,57)           
BTP 2 ANNI  (NOV 14)    107,837  (-0,127) 1,566%   
BTP 10 ANNI (NOV 22)   110,652  (-0,544) 4,201%
BTP 30 ANNI (SET 40)   102,849  (-0,496) 4,912%   
========================= SPREAD (PB)=========================  
                                             ULTIMA CHIUSURA    
TREASURY/BUND 10 ANNI   35            34 
BTP/BUND 2 ANNI          127           125        
BTP/BUND 10 ANNI       257           256  
livelli minimo/massimo              253,8-260,7  250,3-266,2   
BTP/BUND 30 ANNI       250           250        
 
SPREAD BTP 10/2 ANNI                   263,5         262,9   
SPREAD BTP 30/10 ANNI                   71,3          76,8      
============================================================== 
    
    
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia