Btp 15 anni, per mercato probabile emissione sindacata prossima settimana

venerdì 11 gennaio 2013 16:33
 

* Tesoro potrebbe cavalcare buon momento di mercato, successo aste odierne

* Tesoro non ha riaperto questa settimana vecchio Btp 2026

* Curva 10/15 ha iniziato a irripidirsi

* Occhi a concorrenza Spagna, incertezza elezioni

di Gabriella Bruschi

MILANO, 11 gennaio (Reuters) - Archiviate con successo le aste a medio-lungo, dealer e strategist vedono come molto probabile che il Tesoro italiano possa cavalcare il buon mercato annunciando la prossima settimana il suo nuovo Btp a 15 anni da collocare via sindacato. Si tratterrebbe di una nuova emissione su questo tratto della curva per la prima volta da settembre 2010.

L'emittente sovrano italiano non ha riaperto nell'asta di metà mese di oggi il vecchio Btp marzo 2026 - come sarebbe stato possibile da calendario - e già questo elemento era stato letto come un segnale della possibilità che avesse deciso per una nuova emissione. Il successo poi delle aste di questa settimana e in generale il momento favorevole del mercato hanno riscaldato ancora più le aspettative del mercato e proprio la prossima settimana per molti versi viene vista come la finestra migliore.

"La prossima settimana potrebbe essere quella giusta: le aste sono andate bene, c'è ancora molto liquidità in giro, il mercato è buono" dice Alessandro Giansanti, strategist di Ing. "Meglio ora che dopo perchè più ci si avvicina alle elezioni maggiore potrebbe essere la volatilità e poi si dovrebbe rimandare alla primavera, o anche oltre". Aiutano anche le parole di ieri dal presidente della Bce Mario Draghi, cautamente ottimistiche sul futuro.

Oggi le aste oggi su Ccteu e Btp a 3 anni dono state collocate per il massimo dell'offerta con il rendimento del triennale sceso sotto il 2% per la prima volta da 34 mesi. Lo spread è in area 250 pb, il minimo da luglio 2011.   Continua...