Beni Stabili, al via collocamento bond convertibile da 150 mln

martedì 8 gennaio 2013 08:30
 

MILANO, 8 gennaio (Reuters) - Beni Stabili ha avviato il collocamento di un prestito obbligazionario 'equity linked' a scadenza cinque anni per un importo nominale da 150 milioni di euro.

Subordinatamente all'approvazione, da parte dell'assemblea straordinaria, dell'aumento di capitale a servizio della conversione - il prestito diventerà convertibile in azioni ordinarie.

Lo dice una nota della società, precisando che in termini nominali l'ammontare "potrà essere aumentato sino a 175 milioni di euro in caso di esercizio integrale, prima del 15 gennaio 2013, della over-allotment option concessa ai joint bookrunners".

In sede di esercizio dei diritti di conversione, Beni Stabili avrà la facoltà di consegnare azioni o corrispondere un importo in denaro oppure di consegnare una combinazione di azioni e denaro.

"Le obbligazioni saranno emesse alla pari per un valore nominale unitario pari a 100.000,00 euro e pagheranno una cedola fissa compresa in un range tra il 3,375% e il 3,875% per annum pagabile su base semestrale. Il prezzo di conversione iniziale delle obbligazioni sarà fissato mediante applicazione di un premio compreso tra il 27% e il 32% del prezzo medio ponderato delle azioni Beni Stabili rilevato sul mercato di Borsa Italiana tra il lancio e il pricing dell'operazione".

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia