28 dicembre 2012 / 10:04 / 5 anni fa

Evasione, GdF scopre giro fatture false per 226 mln nelle Marche

ROMA, 28 dicembre (Reuters) - La Guardia di Finanza ha annunciato di aver scovato nelle Marche una frode fiscale per 226 milioni di euro, scoprendo redditi non dichiarati per 32 milioni.

Secondo la Finanza, che ha denunciato sette persone per associazione a delinquere, l‘indagine è partita dalla verifica fiscale su una società di capitali “unipersonale” di Porto Sant‘Elpidio che acquistava da anni materiale elettronico da due sole aziende, una delle quali in fallimento.

Le due società, dicono i militari, erano però solo mediatori fittizi, “missing trader”, di prodotti venduti da un‘altra azienda. Complessivamente, le società avrebbero dato vita a un sistema di “frode carosello chiuso” con l‘emissione di fatture false e un indebito credito Iva, e la disponibilità di apparecchi - tra cui smartphone - da mettere in vendita a prezzi sensibilmente più bassi a quelli della concorrenza.

Al sistema, dicono gli inquirenti, partecipavano anche operatori commerciali del Portogallo e della Polonia.

Parallelamente, la Finanza ha segnalato all‘Agenzia delle Entrate “elementi positivi di reddito non dichiarati per 32 milioni di euro, elementi negativi di reddito non deducibili per 27 milioni di euro e violazioni all‘Iva per 23,6 milioni di euro, consentendo, peraltro, anche l‘assoggettamento a tassazione, ai fini dell‘Irap, di una massa impositiva quantificata in 59 milioni di euro”.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below