RPT-PUNTO 1 - Mps, Per Bce meglio pagare cedole Monti bond in azioni

giovedì 20 dicembre 2012 19:04
 

(Corregge refusi)

MILANO, 20 dicembre (Reuters) - La Bce si esprime a favore della trasformazione delle cedole dei 'Monti bond' di Mps in nuove azioni della banca senese piuttosto che in nuove obbligazioni.

È questo il punto saliente del parere espresso dalla Banca centrale europea su richiesta del ministero delle Finanze italiano, sull'emendamento che delinea le caratteristiche di tale strumento, finalizzato alla ricapitalizzazione della banca toscana.

"Nella visione della Bce l'opzione che permette a Mps di pagare le cedole dei bond attraverso l'emissione di nuove azioni a favore del ministero dovrebbe essere preferita all'ipotesi di emissione di nuove obbligazioni" si legge nel parere pubblicato dalla Bce datato 17 dicembre.

"Questa seconda opzione, specialmente se ripetuta nel tempo a causa dell'assenza o dell'inadeguatezza di profitti distribuibili, finirebbe per appesantire il carico di interessi sul bond, in un contesto operativo già difficile. Ciò potrebbe mettere ulteriormente in discussione la performance della banca nel breve termine e compromettere la sua capacità di rimborsare il bond nei tempi dovuti" continua Francoforte.

La legge di Stabilità prevede che, in caso di bilancio in perdita, Mps debba pagare le cedole sui Monti bond con azioni ordinarie emesse a valore di mercato. Tuttavia, per gli esercizi 2012 e 2013, Siena potrà pagare anche emettendo altri Monti bond, "nei limiti in cui ciò risulti compatibile con il quadro normativo dell'Unione europea in materia di aiuti di Stato".

Commentando il parere, il presidente di Mps Alessandro Profumo non chiarisce in quale modalità sarà pagata la cedola del 2012.

"Nel momento in cui saranno realizzati tutti i passi faremo le nostre valutazioni. La nostra idea è che la migliore opzione sia ripagare per cassa, cosa che non può avvenire in questo esercizio. Poi effettueremo le valutazioni anche considerando i diversi punti vista delle autorità", ha detto Profumo a margine di un convegno a Siena.

Nell'ambito del parere la Bce sottolinea inoltre la necessità di introdurre nella legislazione relativa ai 'Monti bond' maggiori dettagli riguardo la subordinazione, il pagamento delle cedole, le caratteristiche di un'eventuale conversione in azioni e altre condizioni dell'emissione.   Continua...