Usa, Obama punta ancora ad intesa su fiscal cliff prima di Natale

mercoledì 19 dicembre 2012 19:40
 

MILANO, 19 dicembre (Reuters) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama rimane ottimista sulla possibilità di raggiungere un accordo per evitare il fiscal cliff ma si è detto stupito del fatto che i Repubblicani non abbiano ancora accettato il suo piano.

Obama ha detto che continuerà a parlare con lo speaker della Camera, il repubblicano John Boehner, e altri leader del congresso per riuscire a superare le divergenze, e ha affermato che vorrebbe ottenere un'intesa prima di Natale.

Per Obama bisogna mettere da parte i rancori tra le forze politiche anche alla luce della tragedia della scorsa settimana che dovrebbe aver fatto realizzare a Washington che c'e' bisogno di un "senso di prospettiva" per raggiungere un accordo.

Dopo gli ultimi progressi, la decisione di Boehner di portare avanti un 'piano B' ha reso più difficile il raggiungimento di un ampio accordo per evitare che possano scattare le misure automatiche di tagli di spesa e incrementi delle tasse inizio 2013.

La Casa Bianca ha respinto la proposta dei repubblicani, nota come 'piano B', in quanto prevede aumenti delle tasse per i redditi da un milione di dollari in su.

Una proposta che Boeher vuole sottoporre al Congresso e sulla quale Obama è pronto a mettere il veto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia