Banche Italia, in sem1 2012 -70% utile netto, sofferenze a 8%-Consob

martedì 18 dicembre 2012 17:22
 

MILANO, 18 dicembre (Reuters) - Nei primi sei mesi del 2012 le principali otto banche italiane hanno subito una contrazione dell'utile netto di circa il 70%, come effetto delle rettifiche su crediti e su altre operazioni finanziarie causate dal deterioramento della qualità del credito, legata all'andamento sfavorevole del ciclo economico.

Lo scrive la Consob nel rapporto semestrale 'Risk Outlook', con cui l'autorità che vigila sui mercati finanziari italiani tratteggia i principali fattori di rischio.

Nel primo semestre di quest'anno, le principali banche italiane hanno evidenziato un marcato peggioramento della qualità del credito che ha portato l'incidenza delle sofferenze sul totale dei crediti all'8%, con un incremento del valore lordo delle sofferenze pari al 33%.

Secondo l'authority, l'adeguatezza patrimoniale è migliorata per tutte le banche considerate, con coefficienti prudenziali che, nei valori minimi, risultano superiori al 9% per il tier1 ratio e al 12% per il total capital ratio, anche se ciò è dipeso in larga misura da revisione nelle metodologie di valutazione della rischiosità dell'attivo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia