December 17, 2012 / 5:23 PM / 5 years ago

Fisco, altri 2-3 mesi per intesa Svizzera-Italia-Widmer Schlumpf

3 IN. DI LETTURA

MILANO, 17 dicembre (Reuters) - Il negoziato tra Roma e Berna sulla questione fiscale, che avrebbe dovuto produrre un accordo quadro entro la fine di quest'anno, si protrarrà per altri due-tre mesi a causa delle elezioni politiche in Italia.

Lo ha detto in un'intervista a un settimanale elvetico la presidente svizzera Eveline Widmer Schlumpf, che si è definita comunque fiduciosa riguardo la possibilità di poter arrivare a un'intesa di massima con il premier Mario Monti ancora a Palazzo Chigi.

"Mario Monti e io avevamo l'intenzione di sottoscrivere l'accordo quadro entro la fine dell'anno", ha spiegato Widmer Schlumpf in un'intervista pubblicata ieri dal settimanale 'Zentralschweiz am Sonntag'.

L'inattesa accelerazione dell'Italia verso le elezioni ha però ulteriormente complicato l'iter di un negoziato di per sè complesso.

Sul tavolo delle delegazioni ci sono, oltre alla tassazione diretta da parte delle banche elvetiche dei capitali italiani sconosciuti al fisco di Roma, la rivisitazione della doppia imposizione, la questione delle due blacklist italiane in cui figura la Svizzera, la revisione della normativa che regolamenta l'accesso al mercato italiano degli istituti finanziari elvetici e la tassazione dei lavoratori frontalieri.

Già prima del ritiro dell'appoggio parlamentare del Pdl al governo tecnico, che ha spinto Monti ad annunciare le dimissioni una volta approvata la Legge di Stabilità, una fonte italiana vicino ai negoziati aveva detto a Reuters di ritenere improbabile la stesura di una bozza di accordo per la fine dell'anno, segnalando un ritardo nella tabella di marcia del negoziato.

Ritardo che ora viene riconosciuto anche da parte svizzera.

"Le negoziazioni vengono forse ritardate di circa due-tre mesi. Cercherò comunque di definire le linee guida frattanto che Monti rimane in carica", spiega Widmer Schlumpf.

Monti salirà al Colle per dimettersi una volta ottenuta l'approvazione della Legge di Stabilità, che dovrebbe arrivare tra giovedì e venerdì prossimo.

A quel punto, il governo dovrebbe limitare l'attività all'ordinaria amministrazione fino all'entrata in carica del nuovo esecutivo, dopo le elezioni che si svolgeranno nella seconda metà di febbraio.

In uno scenario del genere, Monti potrebbe firmare una bozza di accordo - o delle linee guida, come le definisce Widmer Schlumpf - solo dietro un forte mandato politico dei partiti italiani.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below