PUNTO 1-Rigore e credibilità di Monti punto non ritorno per Italia-Bersani

giovedì 13 dicembre 2012 14:41
 

* Leader Pd dice che Monti avrà un ruolo anche dopo il voto

* Berlusconi non vincerà, cerca di salvare il salvabile

* Con la Germania bisogna discutere non litigare

* Vincoli Ue più stringenti su bilancio con misure per crescita (Accorpa pezzi, aggiunge altri dettagli, contesto)

di Giselda Vagnoni e Steve Scherer

ROMA, 13 dicembre (Reuters) - Il rigore e la credibilità riportati da Mario Monti al governo dell'Italia sono un punto di non ritorno anche per i successivi esecutivi.

E' l'opinione espressa dal segretario del Partito democratico e candidato premier per il centrosinistra Pier Luigi Bersani in un'affollata conferenza stampa alla stampa estera, accompagnato dal responsabile dei rapporti internazionali del Pd Lapo Pistelli.

"Abbiamo voluto noi Monti. Io interpreto la sua agenda come rigore e rispetto dei vincoli europei, tentativo di incidere sull'evoluzione della politica europea, sforzi di riforma e modernizzazione e quindi ribadisco che il rigore e la credibilità sono un punto di non ritorno", ha detto Bersani.

Ieri sera Silvio Berlusconi ha continuato a stupire l'opinione pubblica italiana annnciando, dopo il ritiro della fiducia a Monti, un possibile passo indietro da candidato premier in caso di impegno dello stesso Monti tra i moderati.   Continua...