Spread, è importante, Berlusconi mal interpretato - Passera

martedì 11 dicembre 2012 13:53
 

ROMA, 11 dicembre (Reuters) - La frase del presidente del Pdl, Silvio Berlusconi, sulla scarsa importanza dello spread è stata sicuramente mal interpretata perché "nessuno al mondo" può pensare che lo spread non sia importante.

Lo ha detto - fra il serio e l'ironico - il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della presentazione del rapporto trimestrale del Centro studi Confindustria.

"Berlusconi è stato mal interpretato perché non c'è nessuno al mondo che può pensare che lo spread, cioè un indicatore del livello dei tassi d'interesse, non sia importante per le imprese e le famiglie", ha risposto il ministro alla domanda di commentare la frase dell'ex presidente del Consiglio.

Berlusconi questa mattina nel corso di una intervista ad una delle sue Tv, ha detto a Maurizio Belpietro che lo spread è un imbroglio del quale "cosa ce ne importa?".

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia