Save, Comune Venezia mette in vendita 14,098% capitale

martedì 11 dicembre 2012 13:20
 

MILANO, 11 dicembre (Reuters) - Il Comune di Venezia ha messo in vendita l'intera partecipazione, pari al 14,098% del capitale, detenuta in Save, la società che gestisce lo scalo del capoluogo veneto e quello di Treviso.

E' quanto si legge in un comunicato pubblicato sul sito del Comune.

Ieri, in tarda serata, il consiglio comunale ha approvato la delibera per la cessione della quota nel gruppo guidato da Enrico Marchi.

La procedura di vendita si svolgerà mediante asta pubblica, con prezzo minimo a base d'asta fissato in 6,38 euro, con il metodo delle offerte segrete in aumento.

In giornata verrà fissata la data dell'asta.

Nel caso in cui la procedura dovesse andare deserta, il consiglio ha autorizzato la cessione a trattativa privata, "a condizioni di prezzo non inferiori a quelle previste a base d'asta, e purché sia garantito l'incasso del prezzo entro il 31 dicembre 2012".

Così come diversi altri enti locali (la Provincia di Milano con Sea e il Comune di Torino con Sagat e Gtt), il Comune di Venezia vende asset per incassare fondi entro la fine dell'anno ed evitare lo sforamento del patto di stabilità.

"Lo sforamento dei vincoli imposti dal patto di stabilità avrebbe conseguenze gravissime e invito tutti alla massima responsabilità", si legge in una nota pubblicata sul sito del Comune di Venezia, che cita il sindaco Giorgio Orsoni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia