Legge stabilità, relatori divisi su Tobin tax, tocca a governo

lunedì 10 dicembre 2012 18:04
 

ROMA, 10 dicembre (Reuters) - Spetterà al governo modificare la Tobin tax, l'imposta di bollo pari allo 0,05% sulle transazioni riguardanti azioni, strumenti finanziari partecipativi e derivati, hanno sostenuto oggi alcuni dei parlamentari più coinvolti nell'iter di approvazione della legge di Stabilità.

"È il governo che la deve correggere e difendere in sede europea", ha detto il relatore del Pdl, Paolo Tancredi, spiegando che sulle modifiche non c'è un accordo con l'altro relatore, il senatore del Pd Giovanni Legnini.

Il governo è orientato a modificare la Tobin tax introducendo una versione più vicina al modello francese, che limita l'imposta alle operazioni su titoli emessi da società con capitalizzazione superiore a un miliardo di euro e prevede due imposte differenziate: una sui sistemi di trading ad alta frequenza e una sugli acquisti "nudi" di credit default swap con sottostante il debito di Stati europei.

Secondo una fonte parlamentare, il governo potrebbe intervenire sollecitando modifiche a un emendamento "civetta" di qualche senatore, probabilmente un capogruppo.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia