Opel, Merkel rammaricata per chiusura impiano Bochum in 2016

lunedì 10 dicembre 2012 13:25
 

BERLINO, 10 dicembre (Reuters) - Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il suo governo sono rammaricati per la decisione di Opel di chiudere nel 2016 lo stabilimento di Bochum, ha detto un portavoce dell'esecutivo.

"Il cancelliere e il governo sono dispiaciuti per questa decisione", ha detto Georg Streiter. "E' un grave colpo che riguarda molte persone e le loro famiglie e la stessa regione di Bochum".

Il portavoce ha ricordato che Opel è un produttore di auto con una ricca tradizione in quell'area e si aspetta che la controllante General Motors saprà gestire la questione occupazionale in modo appropriato.

"Il governo tedesco (...) si aspetta che la controllante General Motors faccia tutto quanto possibile per trovare soluzioni socialmente accettabili", ha detto.

La chiusura dello stabilimento, che produce la Zafira e dà lavoro a 3.000 persone, era stata annunciata per la prima volta lo scorso giugno. Opel ha ribadito oggi che non ci sono altre vie allo stop della produzione a causa della "drammatica contrazione del mercato automobilistico europeo e all'enorme sovracapacità del settore nell'intera Europa".

Il rappresentante sindacale locale Rainer Einenkel ha detto che spera ancora che si possa evitare la chiusura nel 2016.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Opel, Merkel rammaricata per chiusura impiano Bochum in 2016 | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,248.96
    -0.24%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,024.45
    -0.30%
  • Euronext 100
    932.73
    -0.01%