Autostrada TO-MI, Cda valuta emissione bond fino a 200 milioni

giovedì 6 dicembre 2012 19:24
 

MILANO, 6 dicembre (Reuters) - Il Cda di Autostrada Torino-Milano ha esaminato ipotesi di rifinanziamento del debito in scadenza nel 2013 pari complessivamente a 328 milioni di euro, compreso quello in capo a Igli, valutando l'emissione di bond non convertibile sull'euromercato fino a 200 milioni.

Il bond, laddove le condizioni di mercato ne consentissero l'emissione, sarebbe uno strumento di raccolta alternativo o complementare rispetto ad altre forme, quali ad esempio l'aumento di capitale per il quale l'assemblea ha conferito lo scorso 20 aprile una delega al consiglio.

Alla prossima assemblea del 16 gennaio, convocata per modifiche statutarie legate alle cosiddette quote rosa negli organi amministrativi e di controllo, il Cda proporrà anche il cambiamento dell'oggetto sociale togliendo la menzione esplicita "Autostrada Torino Milano" alla luce del network di circa 1.300 chilometri gestito e della denominazione in Astm spa.

Queste modifiche non determineranno l'insorgenza del diritto di recesso.

Gli abbonati Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia