Patto stabilità Ue svincoli risorse per adattamento climatico - Clini

mercoledì 5 dicembre 2012 16:11
 

ROMA, 5 dicembre (Reuters) - Il ministro dell'Ambiente italiano chiede a Bruxelles di scomputare dai vincoli del Patto di Stabilità le risorse necessarie ad affrontare il problema dei cambiamenti climatici.

Lo afferma il ministro Corrado Clini a proposito delle linee strategiche inviate stamattina al Cipe (Comitato interministeriale di programmazione economica) per la difesa del territorio dai rischi dovuti al dissesto idrogeologico e al cambiamento del clima.

"E' necessario, come ho avuto modo di scrivere nella lettera inviata il 19 novembre scorso ai commissari europei Connie Hedegaard e Janec Potocnik, che le misure per la prevenzione dei rischi e dei danni connessi agli eventi climatici estremi siano considerate un'infrastruttura per la crescita e lo sviluppo sostenibile del nostro Paese. E in tale chiave questi interventi dovrebbero essere esclusi dai vincoli del patto di stabilità, nell'ambito del 'pacchetto' di misure indicate dal Consiglio Europeo del 29 giugno 2012", si legge in una nota.

"Peraltro, non liberare le risorse necessarie dai vincoli del patto di stabilità implicherebbe, come più volte sottolineato dal consiglio dei ministri Ue, il pesantissimo costo, anche economico, della non-azione", conclude Clini.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Patto stabilità Ue svincoli risorse per adattamento climatico - Clini | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,596.66
    -1.18%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,385.96
    -1.15%
  • Euronext 100
    940.30
    -0.81%