Eni, governo contrario a scoraggiare rinegoziazione take or pay-Passera

mercoledì 5 dicembre 2012 15:07
 

ROMA, 5 dicembre (Reuters) - Il governo è contrario a qualsiasi meccanismo che incentivi gli operatori come Eni a non ricontrattare i contratti take or pay con i fornitori di gas.

Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, durante una audizione sulla strategia energetica nazionale pur senza fare esplicito riferimento ad alcun gruppo.

"Concordiamo con il principio che bisogna giungere a ridurre i differenziali di prezzo tra i mercati spot e i contratti take or pay ma sono auspicabili meccanismi più efficienti di quelli proposti dall'autorita" ha detto Passera.

Il ministro ha aggiunto che "il documento dell'autorità propone soluzioni che possono disincentivare gli operatori a rinegoziare i take or pay. Il governo è contrario a forme di capacity payment sui contratti del gas" equiparando le proposte dell'autorità a formule di garanzia come quelle che sono riconosciute nel settore elettrico agli operatori che mantengono in esercizio le centrali di riserva.

Il ministro si riferisce alla proposta di delibera dell'autorità per l'energia del 12 novembre che prevede di rivedere il calcolo della quota materia prima nelle bollette del gas. Il documento è oggetto di consultazione pubblica.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia