Mps, cda autorizza emissione Monti bond fino a 3,9 mld

mercoledì 28 novembre 2012 08:18
 

ROMA, 28 novembre (Reuters) - Il Cda del Monte dei Paschi ha dato il via libera all'emissione dei cosiddetti Monti bond fino a 3,9 miliardi, valore superiore di 500 milioni rispetto a quanto precedentemente comunicato.

Lo rende noto l'istituto senese spiegando che l'incremento è legato a problemi di redditività. In particolare, spiega il comunicato è "motivato dai possibili impatti patrimoniali derivanti dagli esiti dell'analisi in corso di talune operazioni strutturate poste in essere in esercizi precedenti. Vista la redditività negativa di tali operazioni, oggi incluse nel portafoglio di attività finanziarie aventi per sottostante titoli di Stato, la Banca procederà alla rinegoziazione della struttura di funding delle stesse con l'obiettivo di migliorarne la redditività".

Mps precisa che 1,9 miliardi dell'intero ammontare saranno utilizzati, previo via libera di Bankitalia, per il riscatto e l'integrale sostituzione dei cosiddetti Tremonti bond.

I cosiddetti Monti bond sono titoli speciali emessi dalla banca a favore del Tesoro per coprire il deficit di capitale calcolato dall'Eba.

Per una lettura integrale del comunicato i clienti Reuters possono fare doppio click su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia