RPT-Grecia, accordo su debito positivo, restano questioni aperte-Fitch

martedì 27 novembre 2012 19:43
 

(Corregge refuso nel titolo)

27 novembre (Reuters) - L'annuncio dell'accordo sulla Grecia volto a garantire la sostenibilità del debito e a sbloccare la prossima tranche di aiuti al paese riduce il rischio immediato di default e l'uscita di Atene dalla zona euro.

Lo sostiene l'agenzia di rating Fitch secondo cui l'intesa è positiva anche per altri paesi della zona euro.

"L'accordo può contribuire a rimettere il debito sovrano della Grecia in un percorso di sostenibilità, anche se rimangono senza risposta alcune importanti questioni e il rischio di implementazione è alto", dice Fitch.

L'Eurogruppo ha annunciato la scorsa notte il raggiungimento di un accordo riguardo il programma di aiuti alla Grecia, con l'obiettivo per il rapporto debito/Pil ora fissato al 124% nel 2020.

Contemporaneamente, saranno tagliati i tassi sui prestiti bilaterali alla Grecia di 100 bp a 50 bp sopra i tassi interbancari e la loro maturity sarà allungata di 15 anni.

Il pagamento degli interessi sul nuovo pacchetto sarà posticipato di 10 anni. Inoltre, gli eventuali guadagni derivanti dai bond greci in portafoglio della Bce saranno restituiti alla Grecia a partire dall'anno prossimo.

La Grecia dovrebbe poi effettuare buyback del proprio debito i cui dettagli devono però ancora essere decisi.

Fitch ha un rating CCC sulla Grecia.   Continua...