PUNTO 2 - Fiat, bond 2016 sale a 1 mld, rendimento 7,4%

lunedì 26 novembre 2012 16:51
 

(riscrive, aggiunge pricing riapertura)

MILANO, 26 novembre (Reuters) - Una buona opportunità per emittente e investitori la nuova tranche del bond Fiat 2016, che è stata prezzata nel pomeriggio per 400 milioni con un rendimento del 7,4%.

Dunque il bond, che a luglio era stato prezzato per 600 milioni a 100 con una cedola del 7,75%, raggiunge l'ammontare di un miliardo e consente all'emittente di contenere il costo del debito rispetto a luglio.

Le banche a guida dell'operazione, BofAML, BNP Pariba,Citigroup, JPMorgan, Morgan Stanley e SB CIB, avevano aperto i book per la nuova raccolta proponendo un rendimento tra il 7,375% e il 7,5%.

Il rendimento offerto esprime d'altro canto un buon premio rispetto a quanto esprime il mercato secondario oggi pomeriggio, che quota il bond a un rendimento del 7,05% stabile da stamane.

La nuova tranche del bond sarà fungibile con la prima tranche tra 40 giorni e fino ad allora le due emissioni vivranno una vita propria.

La nuova tranche, prezzata oggi a 101,116, nei primi minuti successivi al pricing è già al rialzo, a 101,50 con un rendimento attorno a 7,25%.

"Il bond 2016 è sempre stato piuttosto cheap rispetto alla curva Fiat di una ventina di punti base" dice il dealer del mercato di una banca milanese. Il bond emesso a luglio aveva visto un picco di rendimento sul secondario al 9% a fine luglio in coincidenza con l'andamento del mercato che in quel periodo mostrava uno spread Btp/bund sul rendimento decennale allargato in area 550 punti base.

Poi, con il migliorare del mercato dopo l'annuncio da parte della Bce del nuovo programma di acquisto di titoli di Stato di paesi periferici, il rendimento del bond Fiat 2016 era sceso fino a un minimo di 6,65% a metà settembre. Il titolo si era poi stabilizzato in area 7% "risalito da 6,80% della chiusura di venerdì sera per effetto della nuova offerta" commenta lo stesso dealer.   Continua...